ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gran Bretagna: crescono le pressioni dei laburisti perché Blair annunci la data delle sue dimissioni

Lettura in corso:

Gran Bretagna: crescono le pressioni dei laburisti perché Blair annunci la data delle sue dimissioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Tony Blair se ne andrà il 31 maggio 2007. È il tabloid Sun, senza fornire fonti, che annuncia la data esatta delle dimissioni del premier britannico, nel momento in cui cresce la pressione sul leader dei laburisti perché dica quando esattamente cederà il potere. Ieri due ministri molto vicini a Blair hanno rilasciato dichiarazioni che preconizzano sue dimissioni entro un anno. Un’informazione che, stando a diversi quotidiani, un’ottantina di deputati intendono chiedergli pubblicamente di confermare.

Per il ministro degli affari regionali Nick Raynsford, “Blair lascia un’eredità solida e non c‘è bisogno di preparare un’atmosfera positiva prima della sua partenza”. Raynsford si riferisce a un’altra indiscrezione di stampa, secondo cui il premier starebbe preparando un “tour d’addio” attraverso il paese e i media prima di lasciare Downing Street. Per l’ex ministro degli interni britannico Charles Clarke, che dice di aver sempre auspicato che Blair stia al potere il più a lungo possibile, la decisione spetta solo a lui, in base alle circostanze che si presentano.

Una voce un po’ fuori dal coro: con la popolarità in caduta libera, la maggior parte dei laburisti hanno fretta di vedere in sella il successore di Blair ben prima delle elezioni del 2009.