ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eurolandia: la Commissione rivede al rialzo la crescita

Lettura in corso:

Eurolandia: la Commissione rivede al rialzo la crescita

Dimensioni di testo Aa Aa

Cresce più del previsto l’economia europea: lo conferma la Commissione, dopo le previsioni già riviste al rialzo dall’Ocse e dalla Banca Centrale Europea.
Il rapporto presentato a Bruxelles è stato accompagnato dalle affermazioni incoraggianti di Joaquim Almunia, Commissario all’economia e affari monetari, secondo il quale “questa accelerazione della crescita riflette una maggior capacità delle economie europee – e in particolare di quelle della zona euro – di sfruttare la domanda interna, e anche una maggior resistenza delle economie europee, considerando l’incremento dei prezzi del petrolio”

La stima della Commissione resta più prudente di quella dell’Ocse, che prevede una crescita del 2,7% per l’anno in corso, contro il 2,5% previsto ora da Bruxelles. La crescita più forte sarà quella della Spagna, seguita da Francia e Germania. Rivista al rialzo, all’1,7%, anche la crescita italiana, dopo la stagnazione dell’anno scorso.

Crescono più del previsto anche le economie di Gran Bretagna e Polonia, membri dell’UE che non hanno adottato l’euro.
La Commissione ha ripetuto l’esortazione ai paesi membri, affinché colgano l’attimo per il risanamento dei conti pubblici.
Tantopiù che, sottolinea Bruxelles, i prezzi del petrolio rischiano di alimentare l’inflazione, già prevista in crescita, e questo, insieme ad altri fattori, potrebbe portare ad un rallentamento della crescita nel prossimo futuro.

Gli indici della fiducia dei consumatori e delle imprese, in agosto, sono tornati a calare, e le vendite al dettaglio in Germania hanno subìto una frenata in luglio.
Dal canto suo, la Banca Centrale europea ha fatto sapere di voler portare il tasso di riferimento al 3,5% entro fine anno.