ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Truppe libanesi nel Sud ma Beirut deplora la lentezza del ritiro israeliano


mondo

Truppe libanesi nel Sud ma Beirut deplora la lentezza del ritiro israeliano

Un avvicendamento lento e progressivo che ben descrive la delicata situazione della frontiera israelo libanese. L’esercito di Beirut ha preso posizione a Bint Jbeil, uno dei villaggi più duramente colpiti durante i 34 giorni di guerra con Israele. Ma allo stesso tempo il governo libanese lamenta la lentezza con cui le truppe con la Stella di Davide si ritirano dal suo territorio. E’ nell’area di Bint Jbeil che Hezbollah ha inflitto le perdite più gravi allo Stato ebraico. Ed è da quelle colline che si ha una visione strategica della frontiera.

Mentre il leader del Partito di Dio Hassan Nasrallah continua a rifiutare di disarmare Hezbollah nonostante le richieste della comunità internazionale, Beirut ha domandato che a controllare le coste libanesi sia la flotta francese. Parigi, che già appoggia la forza di pace Onu al largo delle coste, non ha ancora risposto ufficialmente ma si è già detta favorevole. E il Segretario Generale delle Nazioni Unite Kofi Annan ha espresso l’auspicio che l’embargo imposto sul Libano da Israele sia revocato entro 48 ore.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Blair: "Per prevenire i comportamenti antisociali bisogna aiutare le famiglie"