ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano, in fase di completamento il campo italiano a Jabal Marun

Lettura in corso:

Libano, in fase di completamento il campo italiano a Jabal Marun

Dimensioni di testo Aa Aa

Procede speditamente il dispiegamento delle truppe italiane in Libano. Ieri è stato completato lo sbarco di 860 militari tra Beirut, Tiro e Naqura. Per una decina di giorni i soldati del battaglione San Marco e i lagunari del Serenissima saranno posizionati in un campo provissorio a Jabal Marun, a venti chilometri a est di Tiro. Il luogotenente Alessandro Miglietta: “Gli uomini sono al lavoro da due giorni. Stanno creando il campo base. È stata sbarcata per prima la logistica e quindi siamo pronti per fare il nostro lavoro”.

Nell’arco di una decina di giorni il contingente italiano raggiungerà le mille unità e a termine sarà composto da 2.500 militari che andranno a costituire la prima forza dell’Unifil. Il Qatar è stato il primo paese arabo ad annuncaire l’invio di soldati nell’ambito della forza Onu. Il contingente qatariota sarà composto da 200-300 uomini. C‘è ancora incertezza invece sulla partecipazione della Germania. Il governo tedesco aspetta una richiesta ufficiale da parte del Libano per decidere l’invio di proprie truppe.

“La nostra offerta rimane in piedi – dice il cancelliere Angela Merkel – ma abbiamo bisogno di ulteriori consultazioni con l’Onu su come il dispiegamento potrà avvenire”. Poco dopo le 8 locali è salpata questa mattina dal porto di Tolone la nave Foudre : trasporterà in Libano duecento militari, soprattutto artiglieri, destinati a far parte dell’Unifil rafforzata. Il governo di Parigi ha deciso di impegnare, in tutto, 2.000soldati.