ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Australia si impegna con Timor Est per la sicurezza del paese dopo l'evasione di 56 ribelli

Lettura in corso:

L'Australia si impegna con Timor Est per la sicurezza del paese dopo l'evasione di 56 ribelli

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Australia continuerà a fornire supporto militare a Timor Est per salvaguardare la sicurezza del paese. L’ha dichiarato il ministro degli esteri australiano Alexander Downer a un incontro trilaterale con i leader timoresi e indonesiani a Dili. Canberra, che è alla guida delle 3200 truppe internazionali dislocate nel paese, intende ridurre i suoi effettivi nei prossimi mesi. “Continuiamo a essere ovviamente preoccupati per la sicurezza – ha detto Downer – , temiamo lo scoppio di violenti incidenti. Ma mi viene comunicato che la situazione è in parte migliorata, e noi siamo felici di questo”.

Lo scorso maggio le proteste contro le discriminazioni etniche nell’esercito avevano condotto al licenziamento di 600 soldati, scatenando violenti disordini. Il timore di un crollo del fragile equilibrio nell’ex colonia portoghese è ora alimentato dall’evasione di cinquantasei ribelli, fuggiti dal carcere di Becora la settimana scorsa. Tra di loro, il leader Alfredo Reinado, che però, in un filmato, ha lanciato un appello ai suoi sostenitori perché non ricorrano alla violenza.