ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ford vende Aston Martin e chiama Ghosn

Lettura in corso:

Ford vende Aston Martin e chiama Ghosn

Dimensioni di testo Aa Aa

Calo-record in agosto per le vendite di Ford, ed è solo l’ultimo sintomo di una malattia ormai quasi cronica. Le cose vanno male per il numero due americano – e numero tre mondiale – dell’automobile.
Ford ora è pronta a mettere sul mercato Aston Martin, la controllata britannica che produce auto di lusso, note anche per i film di James Bond.
La casa automobilistica del Michigan per ora dice di essere in fase esplorativa, per Aston Martin: e non conferma le voci sull’intenzione di cedere anche Jaguar.
Bill Ford, poi, sarebbe pronto anche a cedere il timone dell’azienda a Carlos Ghosn, che attualmente dirige Renault e Nissan: è la terza volta che Ford chiama Ghosn, che per ora non può accettare perché sta trattando l’alleanza di Renault-Nissan con General Motors.
Ford aveva deciso un drastico taglio della produzione a fine anno, in gennaio aveva annunciato la chiusura di 14 fabbriche, e 30.000 posti di lavoro in meno entro il 2012.
Il gruppo del Michigan, con 6.700.000 veicoli venduti nel 2005, è terzo nel mondo, dietro a General Motors e Toyota, e davanti a Renault-Nissan.
Ma le vendite di agosto sul mercato USA, per Ford, sono state un disastro: – 11,6%, soprattutto a causa dei settori “truck” e Suv, cioè i camion e le costose e antiecologiche fuoristrada, ormai quasi fuori moda. Ford tenta quindi di recuperare liquidità in Europa per riprendersi quote di mercato negli States.