ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano: gli italiani concludono la prima fase dello sbarco

Lettura in corso:

Libano: gli italiani concludono la prima fase dello sbarco

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono piu’ di 800 i militari italiani che stasera dormono al campo provvisorio di Jamal Marun’, 20 km a est di Tiro, nel Libano del sud. Fanno parte dei reggimenti San Marco e Lagunari e sono le avanguardie del contingente destinato ad essere, fra qualche settimana, il più numeroso della cosiddetta UNIFIL II.

L’UNIFIL, presente da quasi trent’anni in Libano, è stata rinforzata dalla risoluzione del Cnsiglio di sicurezza della Nazioni Unite che ha posto fine un mese di guerra fra Israele e l’Hezbollah libanese. Fra i suoi obiettivi: il consolidamento del cessate il fuoco in vigore dal 14 agosto e il sostegno all’esercito libanese chiamato a dispiegarsi per la prima volta dagli anni ’70, lungo il confine sud con Israele.

Alla base l’atmosfera è tranquilla, anche perché gli uomini sentono che c‘è un clima favorevole. Il dispiegamento della forza di pace dovrebbe fare da preludio al completo ritiro israleliano dal Libano del sud, che, secondo fonti dell’ONU, potrebbe avvenire entro le prossime 3 settimane.