ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Solana: cerchiamo di trattare ancora con l'Iran

Lettura in corso:

Solana: cerchiamo di trattare ancora con l'Iran

Dimensioni di testo Aa Aa

“Non pensiamo a sanzioni, quando é possibile negoziare”. E’ l’avviso dell’alto rappresentante per la politica estera europea Xavier Solana sul dossier nucleare iraniano. Ed é anche l’opinione diffusa tra i ministri degli esteri dei 25, riuniti a Lappeenranta, in Finlandia, paese presidente di turno dell’Unione. “E’ sempre il momento giusto per la diplomazia – ha detto il ministro austriaco Ursula Plassnik – Abbiamo bisogno di pazienza, e di chiarezza. Discutiamo di questo con le nostre controparti, abbiamo bisogno di una posizione unica”.

All’indomani dello scadere dell’ultimatum lanciato all’Iran dall’Onu, che prevede la possibilità di applicare sanzioni, l’Europa cerca il dialogo. E guarda con speranza all’incontro la settimana prossima a Berlino tra Solana e il capo negoziatore iraniano Ali Larijiani.

La comunità internazionale ha offerto all’Iran un pacchetto di incentivi in cambio della sospensione del programma nucleare. L’Iran non ha accettato questa condizione. Il presidente Mahmoud Ahmadinejahd ribadisce che il suo paese ha il diritto al nucleare, e assicura che i fini sono civili. Ma allo stesso tempo si è detto pronto a negoziare ancora.