ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano: Villepin oggi a colloquio da Prodi. E domani lo sbarco dei primi soldati italiani

Lettura in corso:

Libano: Villepin oggi a colloquio da Prodi. E domani lo sbarco dei primi soldati italiani

Dimensioni di testo Aa Aa

Sulla crisi libanese, grande armonia fra la Francia e l’Italia. Accogliendo a Roma il premier francese Dominique de Villepin, il presidente del consiglio italiano Romano Prodi ha espresso la propria soddisfazione per come si stanno sviluppando i rapporti fra i due paesi destinati ad avvicendarsi alla guida dell’UNIFIL rinforzata, cui l’Italia dà il maggiore contributo in uomini.

“Le truppe sono già nel porto di Tiro – ha detto Prodi – e domani mattina cominceranno a sbarcare”. Cinque navi militari italiane sono alla fonda nel porto libanese. Domani poco meno di un migliaio di soldati della San Marco e dei Lagunari scenderanno a terra.

Oggi intanto l’attuale comandante dell’UNIFIL, il generale francese Alain Pellegrini, ha decorato con le medaglie della pace i militari di Italair, lo squadrone di elicotteri del contingente italiano presente nel sud del paese dal ’79. Entro 4 mesi gli italiani della UNIFIL rinforzata saranno circa 2 mila 500. Sarà il contingente più numeroso, davanti a quelli di Francia e Spagna, che proprio oggi ha ufficializzato l’invio di 1200 soldati. Oltre agli europei saranno presenti le truppe di alcuni paesi mussulmani, fra cui l’indonesia, che ha promesso un migliaio di soldati.