ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Jaroslaw Kaczynski, primo ministro polacco

Lettura in corso:

Jaroslaw Kaczynski, primo ministro polacco

Dimensioni di testo Aa Aa

Jaroslaw Kaczynski ha assunto la guida del governo polacco dopo una profonda crisi che ha scosso i partiti politici tradizionali, in particolare i liberali, i cristiano-democratici e i social-democratici. Kaczynski è il leader di una coalizione tra i tre partiti ultraconservatori, nazionalisti e cattolici intransigenti. Alcuni dei membri della coalizione hanno proposto leggi anti-gay e la reintroduzione della pena di morte. Il governo Kaczynski ha rispolverato inoltre vecchie polemiche con la Germania e raffreddato il tradizionale entusiasmo della Polonia nei confronti dell’Europa.

EuroNews : Benvenuto a EuroNews. Si ha l’impressione che la Polonia, da quando Lei è primo ministro, stia modificando le relazioni con l’Europa, stia cambiando pagina rispetto al governo che l’ha preceduta. É cosí?

Kaczynski : Se facciamo riferimento al trattato di adesione, il fatto di aver aderito all’Unione europea è molto positivo e noi abbiamo sostenuto l’ingresso in Europa. Certo, si puó discutere di questo o quell’elemento dell’accordo, ma non ha molto senso, dato che la cosa ormai è fatta. Per quanto riguarda l’Unione politica non ci vedo alcuna contraddizione. Non è in pericolo la sovranità degli stati nazionali, la cui esistenza è una condizione essenziale per il funzionamento della democrazia. Oggi non c‘è alcun sistema democratico che possa sostituire gli stati nazionali e contemporaneamente avviare una costruzione europea. L’attuale sistema garantisce un coordinamento costante tra gli stati membri, basato sul principio di sussidiarietà. In piú sarà in grado di creare una vera potenza europea, una struttura politica capace di tenere testa agli Stati Uniti, alla Cina e alle altre potenze.

EuroNews : Ma Lei, signor primo ministro e il suo governo, in questo momento, state cambiando atteggiamento nei confronti dell’Unione europea e dei partner europei, o no? Glielo chiedo soprattutto dopo la grave crisi che ha colpito i partiti tradizionali del suo paese.

Kaczynski : La nostra formazione è un partito cristiano conservatore classico. La scena politica polacca oggi è molto piú chiara che in passato, sono pochi i partiti che contano, in pratica solo due, possiamo dire che abbiamo raggiunto una normalità europea.

EuroNews : Lei crede che sia necessario reintrodurre la pena di morte in Polonia?

Kaczynski : Non è una proposta del mio partito, ma di un altro. É vero peró che questo partito esiste, una piccola formazione con una ventina di deputati. Hanno tutto il diritto di proporre la pena di morte, ma questa proposta non ha aluna rilevanza pratica.

EuroNews : La Commissione europea ha aperto un’inchiesta sui cantieri navali di Danzica. Il suo governo si batterá per salvare un simbolo cosí importante della libertá della Polonia?

Kaczynski : La Commissione europea agisce nell’ambito del diritto europeo. Sono convinto di essere riuscito a convincere il presidente Barroso della necessità di non archiviare il caso, di continuare ad agire per trovare una soluzione positiva. Se lei mi chiede se sono pronto a difendere a tutti i costi i cantieri navali dove ho manifestato per settimane, la mia risposta è sí, sono pronto a difenderli a tutti i costi.

EuroNews : L’Unione europea ha bisogno di una politica estera comune forte soprattutto dopo l’ultima crisi in Medioriente?

Kaczynski : Sí, una politica forte sarebbe utile all’Europa e al mondo ma per poterla attuare l’Europa deve essere molto piú forte, anche sul piano militare. Dovrebbe avere un proprio esercito. É un problema da risolvere, ma mi rendo conto che sarà molto difficile fare dei progressi sul breve periodo. Ma dobbiamo lavorare in prospettiva. Perchè l’UE diventi davvero un partner alla pari con USA e Cina (perchè come ho già detto la Cina si avvia a diventare una grande potenza) deve essere forte anche militarmente. É questa l’Unione che io ho in mente.

EuroNews : Rispetto ai mesi scorsi le relazioni con la Germania sono migliorate?

Kaczynski : Miglioreranno a ottobre, credo.

EuroNews : Perchè ottobre?

Kaczynski : Perchè avremo delle riunioni.