ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La BCE non ha intenzione di aumentare i tassi

Lettura in corso:

La BCE non ha intenzione di aumentare i tassi

Dimensioni di testo Aa Aa

La BCE non ha fretta di aumentare i tassi d’interesse. Il costo del denaro è destinato a restare fermo al 3% a giudizio della grande maggioranza degli esperti del settore. Questo giovedí si riunisce il consiglio dei governatori della Banca centrale europea: non si attendono sorprese. In realtà le condizioni per un aumento dei tassi ci sarebbero già: infazione elevata, una crescita senza precedenti negli ultimi sei anni, il calo della disoccupazione, l’aumento del credito. Ma la BCE non vuole rinunciare alla propria strategia: quella di anticipare le mosse, prima di realizzarle, per preparare i mercati. Probabile che l’aumento dei tassi si realizzi nel corso della prossima riunione, il 5 ottobre.

Questa è la situazione dei tassi d’interesse in Europa. Si passa dall’1,5% della Svizzera, al 2,5% della Svezia, al 3% di Eurolandia per finire con il 4,75% del Regno Unito. La Banca di Svezia ha deciso questo mercoledí di rialzare di un quarto di punto il proprio tasso con l’obiettivo di porre un freno all’inflazione in un’economia che sta crescendo al ritmo più elevato dal 2000. Si tratta del quarto rialzo effettuato nel 2006.