ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sventato un attentato a Smirne. Avvertimento ai turisti

Lettura in corso:

Sventato un attentato a Smirne. Avvertimento ai turisti

Dimensioni di testo Aa Aa

Un sesto attentato sarebbe stato sventato in Turchia, grazie all’arresto a Smirne di un presunto membro del gruppo illegale curdo Pkk. Nell’operazione la polizia ha sequestrato dell’esplosivo al plastico. Poteva finire come ad Antalya, la popolare località balneare, dove ieri, nell’ultima di una serie di esplosioni che si sono succedute nel Paese da domenica notte, tre persone sono state uccise e diverse decine sono rimaste ferite. Ore prima, per tre volte, era stata presa di mira Marmaris e un pacco bomba era scoppiato a Istanbul: attentati progettati per colpire il settore turistico turco. “E’ terribile – dice una turista – Molte persone innocenti vengono uccise. Bisognerebbe fare qualcosa”.

Nelle località affollate, come le spiagge, la polizia ha aumentato i controlli su borse e pacchi sospetti. A Marmaris dieci britannici sono rimasti feriti nell’esplosione che ha coinvolto il loro minibus. “Ora controlliamo tutto all’interno e sotto i sedili prima di metterci alla guida”, dice un autista preoccupato. Il Tak, Falchi per la Liberazione del Kurdistan, la sigla che ha rivendicato i quattro primi attentati ha invitato i turisti a non recarsi più in Turchia, Paese definito “non sicuro”. Tra i feriti figurano anche un tedesco, un russo e quattro israeliani.