ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: esplosione ad Antalya, almeno 3 i morti. I separatisti curdi rivendicano gli attentati di ieri

Lettura in corso:

Turchia: esplosione ad Antalya, almeno 3 i morti. I separatisti curdi rivendicano gli attentati di ieri

Dimensioni di testo Aa Aa

Almeno tre i morti, una ventina i feriti in una nuova esplosione in Turchia. Anche in questo caso, nel mirino degli attentatori è finita una località turistica, Antalya. L’attacco, avvenuto fuori da un centro commerciale, giunge a meno di 24 ore dai quattro attentati che hanno fatto 27 feriti fra cui dieci turisti britannici che si trovavano su un minibus saltato in aria nella località costiera di Marmaris. Con loro sono rimasti feriti sei turchi.

Sempre a Marmaris cinque persone erano poi rimaste ferite nell’esplosione di altri due ordigni. A Istanbul era stato un pacco bomba a provocare il ferimento di sei turchi. Gli attentati di ieri sono stati rivendicati dai Falchi per la liberazione del Kurdistan. La pista curda era stata la prima a essere seguita dagli investigatori. Il gruppo armato aveva annunciato fin da aprile l’intenzione di prendere di mira le zone turistiche per colpire l’economia turca.

I Falchi per la liberazione del Kurdistan si oppongono alle misure di isolamento messe in atto nei confronti di Abdullah Ocalan, il leader del Pkk incarcerato nel 1999.