ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq, la strage infinita. Attentati e vittime a Baghdad e in tutto il paese

Lettura in corso:

Iraq, la strage infinita. Attentati e vittime a Baghdad e in tutto il paese

Dimensioni di testo Aa Aa

Almeno sette persone sono rimaste uccise in due attentati a Baghdad. Il primo ha preso di mira la sede del quotidiano di proprietà statale al-Sabah, causando la morte di due civili e il ferimento di altri 25, e sarebbe stato compiuto da un miliziano suicida.

Un secondo attacco è avvenuto sulla centralissima via Saadun, nei pressi dell’Hotel Palestine, altre volte teatro di violenze. Bilancio: cinque morti e quindici feriti. Altre vittime a Kirkuk, nel Kurdistan, dove quattro poliziotti sono stati assassinati in una imboscata tesa loro da un commando di uomini armati. E poi, 12 morti a Baquba e 4 ad Amarya, mentre ieri sono stati ritrovati 20 cadaveri in diversi quartieri di Baghdad.

In questo clima il capo del governo iracheno, al-Maliki, intende coinvolgere i capi tribali in un progetto di riconciliazione nazionale che metta fine allo spargimento di sangue. All’appello del premier hanno aderito in 500, ma nonostante ciò, lo spettro della guerra civile continua ad aleggiare sull’Iraq.