ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Repubblica Ceca verso le elezioni anticipate. No dei cristiano-democratici a un governo coi comunisti

Lettura in corso:

Repubblica Ceca verso le elezioni anticipate. No dei cristiano-democratici a un governo coi comunisti

Dimensioni di testo Aa Aa

Elezioni anticipate sempre più vicine nella Repubblica Ceca, dopo che il piccolo partito centrista dei Cristiano-Democratici ha abbandonato le trattative per la formazione di un nuovo governo di larghe intese. La decisione è stata comunicata in una conferenza stampa dal leader cristianodemocratico, Miroslav Kalousek.

“Vogliamo dare assicurazione che per tutta la durata del mandato non parteciperemo ad alcun governo che dipenda dai voti dei comunisti. Per questo sospendiamo i colloqui coi socialdemocratici”, ha detto Kalousek, che ha subito dopo annunciato le sue dimissioni dalla guida del partito.

La palla passa adesso al primo ministro designato, Mirek Topolanek, leader conservatore, che ha già annunciato di voler chiedere al capo dello stato Vaclav Klaus la formazione di un governo di transizione, senza i comunisti, che gestisca le elezioni anticipate.