ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ahmadinejad: "difenderemo i nostri diritti"

Lettura in corso:

Ahmadinejad: "difenderemo i nostri diritti"

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Iran difenderà con la forza il suo diritto a sviluppare programmi nucleari, un diritto che non puo’ essere negato a nessuna nazione. A parlare è il Presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad, a cinque giorni dalla scadenza fissata dal consiglio di sicurezza dell’Onu per sospendere l’arricchimento dell’uranio.

Ahmadinejad ha scelto l’inaugurazione nella città di Khondab di un reattore in grado di produrre 16 tonnellate l’anno di acqua pesante, per inviare un segnale alla comunità internazionale. Che sull’argomento appare spaccata. Cina e Russia frenano sulla possibile applicazione di sanzioni Onu contro l’Iran mentre gli Stati Uniti si preparano a comminare sanzioni unilaterali e a creare una coalizione di stati ad hoc contro il governo di Teheran.

Ahmadinejad dal canto suo non sembra spaventato. Oltre all’attività nucleare, ripresa nell’agosto del 2005, è determinato a portare avanti anche il programma di ammodernamento militare. Nell’ambito del quale ieri è stato testato con successo un nuovo missile terra-mare nel Golfo Persico.