ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incontro Livni-D'Alema: tocca al Libano disarmare Hezbollah

Lettura in corso:

Incontro Livni-D'Alema: tocca al Libano disarmare Hezbollah

Dimensioni di testo Aa Aa

Per l’Italia la forza multinazionale in Libano dovrà operare entro i limiti voluti dal governo libanese ma spetterà alle forze militari libanesi il disarmo delle milizie di Hezbollah. A dichiararlo il ministro degli Esteri italiano Massimo D’Alema che ha incontrato a Roma la sua collega israeliana Tzipi Livni.

“Lo scopo di questa forza internazionale è non solo quello di sostenere il Libano ma di garantire la piena sovranità del governo libanese e l’attuazione degli accordi tra le diverse forze libanesi”. Si è detta soddisfatta della posizione italiana il ministro degli Esteri israeliano Tzipi Livni che ha poi aggiunto:

“C‘è bisogno di rafforzare l’embargo delle armi per prevenire il riarmo di Hezbollah nel futuro”. Resta aperta la questione Siria. Il governo di Damasco ha minacciato di chiudere le frontiere con il Libano se sul confine stazioneranno truppe dell’Unifil.
Su questo tema il ministro degli Esteri Massimo d’Alema chiede che dall’Europa debba arrivare un messaggio molto chiaro rivolto alla Siria e ai Paesi della regione. Tutti devono essere tenuti- ha detto- a rispettare la risoluzione delle Nazioni Unite.