ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Austria: il caso Kampusch è chiuso. E' Natascha la ragazza ritrovata ieri. Ha vissuto sotto sequestro per 8 anni

Lettura in corso:

Austria: il caso Kampusch è chiuso. E' Natascha la ragazza ritrovata ieri. Ha vissuto sotto sequestro per 8 anni

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ veramente Natascha Kampusch la ragazza ritrovata ieri alla periferia di Vienna, vittima di un sequestro durato 8 anni. I genitori l’hanno riconosciuta grazie a una cicatrice. La giovane, oggi diciottenne, è stata tenuta prigioniera in un nascondiglio ricavato nel garage di una casa non lontana da quella in cui abitava. Aveva 10 anni quando venne rapita mentre stava andando a scuola.

Il suo caso, il più clamoroso della storia criminale recente dell’Austria, ha dunque trovato un altrettanto clamoroso finale. Il presunto sequestratore, Wolfgang Priklopil, si è suicidato poco dopo la fuga della sua prigioniera. Nikolaus Koch, ha condotto le indagini: “Ieri c‘è stato un incidente ferroviario provocato da un uomo che si è gettato sui binari. Abbiamo molte prove. Abbiamo trovato le chiavi di una macchina che corrispondono all’automobile di Priklopil, una BMW”.

La famiglia è sotto shock e ha chiesto il silenzio stampa per almeno 3 giorni. Secondo la sorella della vittima, Sabina, la madre non ha mai cessato di crederla viva: “Ha sempre continuato a parlare di lei, era convinta che un giorno sarebbe tornata”. Natascha, che è in discrete condizioni di salute, ha approfittato di una distrazione del suo carceriere per tentare la fuga. Negli ultimi tempi pare che il rapitore fosse sempre meno attento a tenere nascosta la presenza della giovane, tanto da consentirle di uscire e in giardino e anche di accompagnarlo a far spese.