ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Torna la calma in Congo dopo i disordini, ma la tensione resta alta fra le fazioni di Kabila e Bemba

Lettura in corso:

Torna la calma in Congo dopo i disordini, ma la tensione resta alta fra le fazioni di Kabila e Bemba

Dimensioni di testo Aa Aa

Repubblica Democratica del Congo. Per le strade di Kinshasa c‘è una calma sulla quale nessuno fa troppo affidamento. Vegliano 17.000 cashi blu. Dopo tre giorni di violenti scontri, un accordo è stato raggiunto – sotto pressione della comunità internazionale – fra i militari del Presidente Joseph Kabila e i miliziani fedeli al rivale Jean Pierre Bemba. Pronti al secondo round delle presidenziali, il prossimo 29 ottobre, Kabila e il Vice presidente del governo provvisorio Bemba sono rivali e protagonisti delle prime elezioni libere in quarant’anni.

L’annuncio, domenica, del nuovo appuntamento elettorale è stato la scintilla degli scontri fra fazioni. Questo abitante della capitale chiede alle Nazioni Unite di intervenire rapidamente per evitare che la situazione, assolutamente instabile, possa nuovamente degenerare. Vogliamo la pace, dice.

Nei disordini scoppiati domenica, 5 i morti accertati. E a dare manforte ai caschi Blu, ci sono 1.200 militari del contingente europeo Eufor che ha ricevuto uomini e mezzi di rinforzo dal Gabon.