ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Processo a Saddam Hussein, in aula anche "Alí il chimico"

Lettura in corso:

Processo a Saddam Hussein, in aula anche "Alí il chimico"

Dimensioni di testo Aa Aa

Terzo giorno a Baghdad del processo a Saddam Hussein, imputato per il massacro di migliaia di curdi tra il 1987 e il 1988. Una donna curda sopravvissuta alla strage ha raccontato di aver perso tutta la sua famiglia, sterminata da gas tossici. Oltre all’ex dittatore iracheno, che continua a non riconoscere la corte, si è presentato in aula anche il cugino, Ali Hassan al-Majid, soprannominato Alí il chimico. Aveva cooridinato l’operazione Al Anfal, “bottino di guerra”, contro i curdi. Saddam e altri sei imputati sono accusati di crimini di guerra e contro l’umanità.

La difesa cercherà di dimostrare che si è trattata di un’operazione contro l’insurrezione dei curdi, pronti a sostenere l’Iran nella guerra degli anni ’80. Ma per l’accusa villaggi fantasmi come Shorish, a 60 km ad est di Kirkuk sono la prova del genocidio.
Nel nord dell’Irak sono state trovate centinaia di fosse comuni, i morti furono almeno 50.000, altre ong parlano di 200.000 vittime. Saddam, in attesa del verdetto anche per un altro processo sul massacro di sciiti, rischia la pena di morte.