ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele: indagato il presidente per molestie sessuali

Lettura in corso:

Israele: indagato il presidente per molestie sessuali

Dimensioni di testo Aa Aa

Molestie sessuali e tangenti, si allarga lo scandalo sexgate in Israele, nel mirino il presidente Moshe Katsav. La polizia lo ha interrogato per ben sette ore, per verificare le accuse di natura sessuale di una sua ex dipendente. Nei giorni scorsi la polizia ha perquisito la residenza del presidente, sequestrando documenti e computer.

Secondo l’avvocato della difesa, la versione presentata da Katsav oggi non lascia dubbi sulla sua innocenza. Il test della macchina della verità, tuttavia, ha confermato la sincerità della donna. Katsav sarà probabilmente interrogato per presunte irregolarità sulla concessione delle grazie presidenziali.

“Aspettiamo i risultati dell’inchiesta, speriamo che vada a buon fine-dice un cittadino israeliano- ma sapevamo fin dall’inizio che si poteva fare una scelta migliore per il presidente d’Israele” “E’ uno scandalo, è il volto del nostro paese. Deva pagare e andare a casa” – afferma un giovane. Chi è stato già rimosso è il ministro della giustizia Haim Ramon, anch’egli accusato di molestie sessuali. In attesa della conclusione del procedimento giudiziario lo sostituisce ad interim il ministro dell’edilizia Meir Shitrit.