ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

R.D.del Congo: a Kinshasa nuovi scontri tra le milizie degli sfidanti al voto di ottobre

Lettura in corso:

R.D.del Congo: a Kinshasa nuovi scontri tra le milizie degli sfidanti al voto di ottobre

Dimensioni di testo Aa Aa

Nelle strade di Kinshasa si spara ancora. Dopo una notte tranquilla Gombe, il quartiere diplomatico dove si trova la residenza di Jean Pierre Bemba, vicepresidente del governo di transizione della Repubblica Democratica del Congo e rivale diretto alle scorse elezioni del 30 luglio del presidente Kabila, è stato nuovamente teatro di scontri a fuoco. I caschi blu della forza di pace presidiano le strade principali, la villa di Bemba e altri luoghi a rischio. Il numero di vittime è incerto ma sarebbero numerosi i corpi senza vita visibili a terra.

Dopo l’annuncio domenica scorsa che a ottobre si terrà una nuova tornata elettorale dopo il nulla di fatto del 30 luglio – nella Repubblica Democratica del Congo, ex colonia belga, si è votato per la prima volta dopo quarant’anni -, unità rivali dell’esercito, milizie armate e sostenitori dei due candidati hanno dato il via agli scontri. Inutile finora ogni tentativo di ottenere una tregua.

Kabila ha ottenuto il 44% dei voti, Bemba il ventidue. Sudafrica e paesi europei premono per sedare questa prova di forza in vista del prossimo voto, ma l’obiettivo di far incontrare i due leader rivali per porre fine alle violenze resta ancora sulla carta.