ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nucleare, l'Iran dice no all'abbandono dell'arricchimento dell'uranio ma chiede la ripresa della trattativa

Lettura in corso:

Nucleare, l'Iran dice no all'abbandono dell'arricchimento dell'uranio ma chiede la ripresa della trattativa

Dimensioni di testo Aa Aa

Continua il tira e molla sul dossier del nucleare iraniano. A nove giorni dalla scadenza dell’ultimatum imposto dalla comunità internazionale per l’abbandono dell’arricchimento dell’uranio, il capo negoziatore di Teheran Ali Larijani ha consegnato una lettera agli ambasciatori dei paesi impegnati nella trattativa.

Il contenuto della missiva non è stato reso noto ma dalle dichiarazioni fatte alle agenzie locali si è capito che l’Iran continuerà ad arricchire uranio. Anche se Larijani ha proposto di riprendere i negoziati già da domani.

“Studieremo ovviamente con attenzione la risposta iraniana – ha detto l’ambasciatore statunitense all’Onu John Bolton – Ma se non soddisferà i termini definiti dai membri permanenti del consiglio di sicurezza saremo pronti a decidere sanzioni economiche”.

La comunità internazionale sospetta che l’Iran, con la scusa di volere centrali nucleari per produrre energia elettrica, voglia in realtà dotarsi dell’arma atomica.

Il sei giugno scorso era stato l’alto rappresentante per la politica estera dell’Unione europea Javier Solana a portare una proposta a Teheran. Questa prevede incentivi di carattere economico e tecnologico per l’Iran, in cambio di un impegno della Repubblica islamica a sospendere l’arricchimento dell’uranio.