ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gaz de France-Suez: le condizioni europee alla fusione

Lettura in corso:

Gaz de France-Suez: le condizioni europee alla fusione

Dimensioni di testo Aa Aa

I dubbi di Bruxelles non spaventano Gaz de France e Suez. I due colossi dell’energia francese hanno accolto con sollievo la lunga lista di obiezioni sul loro matrimonio sollevata dalla Commissione europea. Sabato scorso l’esecutivo europeo ha fatto recapitare alle due società francesi una dichiarazone di addebiti che contiene le osservazioni preliminari sulla fusione. Il dossier non è ancora pubblico ma secondo indiscrezioni Bruxelles sarebbe favorevole alle nozze a patto che la nuova società ceda alcuni asset. Tra le attività da alienare ci sarebbe la SPE, società che produce elettricità in Belgio, un mercato controllato all’80% da Electrabel, filiale belga di Suez cui è interessata anche l’Enel. In Francia, invece, il nuovo colosso dell’energia dovrebbe cedere i volumi di gas detenuti da Suez. La decisione finale della Commissione europea è attesa entro il 25 ottobre.