ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Onu all'Europa: "Fate presto il contingente per il Libano". Appello di Bush alla Francia

Lettura in corso:

L'Onu all'Europa: "Fate presto il contingente per il Libano". Appello di Bush alla Francia

L'Onu all'Europa: "Fate presto il contingente per il Libano". Appello di Bush alla Francia
Dimensioni di testo Aa Aa

Quindici battaglioni e nove compagnie. Sarà questo l’organico della forza di interposizione multinazionale in Libano, secondo le Nazioni Unite. Quindicimila uomini, a regime, dei quali 3500 operativi già entro il 28 agosto.

Un obiettivo non facile da raggiungere senza uno sforzo particolare dei paesi europei, a cominciare dalla Francia che da qualche giorno – dopo l’invio di 200 soldati – pare essersi messa alla finestra.

Proprio della Francia ha parlato a Camp David il presidente Usa Bush, esprimendo l’auspicio che Parigi decida di inviare un numero più consistente di uomini. “La Francia è un alleato, ha un ruolo importante nel futuro del Libano, e il presidente Chirac è dell’avviso che la democrazia in quel paese sia importante”.

In attesa che vengano sottoscritte le regole d’ingaggio della missione, fa gia discutere lo schieramento dei paesi musulmani pronti a dispiegare truppe in Libano. Tra questi anche stati non troppo graditi a Israele, come Indonesia e Malesia, che non riconoscono lo stato ebraico.

A Roma intanto il consiglio dei ministri ha approvato all’unanimità la partecipazione italiana alla forza multinazionale. Si tratta di tremila unità che secondo fonti ufficiali, potrebbero dispiegarsi sul terreno in un paio di settimane.