ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il governo libanese accusa Israele di aver violato il cessate il fuoco

Lettura in corso:

Il governo libanese accusa Israele di aver violato il cessate il fuoco

Dimensioni di testo Aa Aa

Cessate il fuoco violato. È l’accusa che il governo libanese ha rivolto a Israele che nella notte ha lanciato un raid con uomini, mezzi blindati ed elicotteri sulla valle della Bekaa. Per il premier Siniora si tratta di una violazione della risoluzione Onu 1701. Ma il portavoce del ministero degli esteri israeliano accusa Hezbollah di voler approfittare della tregua per riarmarsi: “Avevamo informazioni su un carico d’armi per Hezbollah in provenienza dalla Siria. Questa è una violazione diretta della risoluzione del consiglio di sicurezza delle Nazioni unite. Noi abbiamo risposto a questa violazione del cessate il fuoco”.

I militari israeliani, calati sul terreno dagli elicotteri, si stavano dirigendo verso una sede del movimento sciita, quando sono stati intercettati. Dopo uno scambio a fuoco con i guerriglieri, si sono ritirati, mentre l’aviazione li copriva bombardando l’area. Negli scontri sono morti tre hezbollah e un soldato israeliano.