ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rinviata a giudizio la Suez

Lettura in corso:

Rinviata a giudizio la Suez

Dimensioni di testo Aa Aa

Rischia una multa fino a un milione di euro il gruppo francese dell’energia Suez rinviato a giudizio dalla giustizia belga per spionaggio industriale ai danni della controllata belga Electrabel. La richiesta di rinvio sarà esaminato in Camera di consiglio a settembre. Se accettata, il processo potrebbe iniziare nei sei mesi successivi.

L’accusa si riferisce a un episodio avvenuto nel 2004 e include l’‘hacking’ informatico, e la tentata intercettazione di comunicazioni private. Il procuratore Wenke Roggen ha dichiarato: “Dall’inchiesta risulta che una cimice era stata piazzata nel computer di un dipendente della Electrabel, in grado di intercettare quanto si scrive”.

Nella notte del 19 febbraio 2004, tre uomini si erano introdotti negli uffici di Electrabel, violando il sistema informatico della società. Qualche giorno piu’ tardi, la societa’ aveva sporto denuncia per spionaggio informatico. L’ amministratore delegato di Electrabel e numero due di Suez, Jean-Pierre Hansen, non ha negato il suo coinvolgimento, spiegando che voleva provare l’efficacia dei sistemi di sicurezza di Electrabel.