ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano, truppe libanesi anche attorno alle fattorie di Sheba

Lettura in corso:

Libano, truppe libanesi anche attorno alle fattorie di Sheba

Dimensioni di testo Aa Aa

Decine di mezzi e soldati libanesi sono sbarcati nel porto di Tiro, in questo secondo giorno di dispiegamento dell’esercito regolare del Libano nel tormentato sud del paese. Sarebbero almeno 4 mila e cinquecento i militari libanesi giá sul posto, se ne attendono altri diecimila. All’arrivo dell’esercito, i guerriglieri Hezbollah sembrano spariti, si sono confusi con la popolazione, non hanno ne restituito le armi, ne lasciato l’area.

Nel villaggio di Tbnin, come altrove, le truppe libanesi fanno saltare in aria le bombe inesplose disseminate nel territorio, che hanno giá ucciso o ferito almeno una ventina di persone. L’esercito libanese che si dispiegherà nella zona tampone a sud del fiume Litani, si prepara a stabilirsi anche attorno alle fattorie di Sheba, una piccola area occupata da Israele durante la guerra dei sei giorni, rivendicata da Hezollah.

L’intera fascia meridionale del paese vede cosi per la prima volta in quarant’anni le truppe regolari libanesi. La maggioranza dei contingenti israeliani tra ieri e oggi ha già attraversato la frontiera per tornare in patria. Per completare il ritiro tuttavia non è stato fissato alcun calendario preciso.