ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eta: "Il processo di pace è in crisi"

Lettura in corso:

Eta: "Il processo di pace è in crisi"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il processo di pace si trova “in una crisi evidente”. A dirlo è l’organizzazione separatista basca Eta, in un comunicato al quotidiano Gara. A cinque mesi dall’annuncio di un cessate il fuoco permanente, l’organizzazione minaccia che se “continueranno gli attacchi contro il paese basco, l’Eta risponderà”. E non risparmia le critiche contro il partito nazionalista basco al potere nella regione.

“La questione di fondo – ha dichirato il premier basco Juan Jose Ibarretxe – è come far andare avanti il processo di pace e trovare accordi politici”. “Il capo del governo basco – ha ribadito Maria San Gil, presidente dei Popolari baschi – pensa solo a negoziare con Arnaldo Otaegi…Non si preoccupa più delle strade, della sanità ecc. La sola cosa che gli interessa è il processo di autodeterminazione e il referendum per l’indipendenza”.

L’Eta punta il dito anche contro l’atteggiamento del partito socialista di Jose Luis Rodriguez Zapatero. Il premier spagnolo ha annunciato a fine giugno l’apertura di una trattativa di pace. Il governo di Madrid per ora non ha reagito al nuovo annuncio dell’Eta.