ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sbarcano nel sud del Paese i primi militari libanesi

Lettura in corso:

Sbarcano nel sud del Paese i primi militari libanesi

Dimensioni di testo Aa Aa

I primi soldati libanesi sono sbarcati a Tiro: erano circa quarant’anni che militari delle forze armate nazionali non raggiungevano il sud del Paese, già roccaforte dei miliziani sciiti del partito Hezbollah. Come previsto dalla risoluzione dell’Onu che ha sancito la tregua con Israele, l’esercito sarà affiancato dalle truppe delle Nazioni Unite per prendere il controllo delle vecchie postazioni dei guerriglieri.

I soldati sono stati accolti con sollievo dalla popolazione locale. Circa 1.300 militari libanesi hanno preso possesso della città cristiana di Marjayun e dei dintorni. Un primo contingente di 3.500 uomini destinato a integrare la forza Unifil arriverà entro due settimane.

“La nuova Unifil sarà più forte – dice il comandante della forza, il francese Alain Pellegrini – sarà allargata con un maggior numero di effettivi e soprattutto, avrà nuove regole d’ingaggio”. Ma è proprio sulle regole d’ingaggio della forza che occuperà tutta l’area tra il fiume Litani e il confine israeliano che si moltiplicano gli interrogativi nei Paesi impegnati a inviare le proprie truppe, come Francia e Italia. Parigi e Roma chiedono da subito una più chiara definizione dei poteri della nuova Unifil.