ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nonostante il sì alla tregua, l'offensiva di Israele in Libano è proseguita in modo massiccio

Lettura in corso:

Nonostante il sì alla tregua, l'offensiva di Israele in Libano è proseguita in modo massiccio

Dimensioni di testo Aa Aa

Nel mirino degli attacchi israeliani obiettivi dei guerriglieri sciiti Hezbollah nelle zone meridionali e settentrionali del Libano e nei pressi del confine con la Siria. L’aviazione dello stato ebraico ha compiuto ieri pesanti raid su oltre 50 villaggi e città. Il bilancio parla di almeno 42 vittime e una novantina di feriti. La marina israeliana ha lancianto colpi di cannone su alcuni quartieri a sud di Beirut. Sotto le macerie dei palazzi distrutti sono stati recuperati almeno 15 corpi. Danneggiati infrastrutture e ponti della capitale libanese.

Raid israeliani anche sulla città di Tiro.Tra i morti ci sono anche dei bambini. In fiamme un palazzo che si trovava vicino a un distributore di benzina distrutto. I bombardamenti non hanno risparmiato nemmeno la valle della Bekaa. Secondo l’esercito con la stella di David sarebbero 530 i guerriglieri scitti uccisi in un mese di combattimenti. 180 sono già stati idenfiticati. Hezbollah fino ad ora ha ammesso la perdita di poche decine di uomini.