ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sono ore frenetiche per la diplomazia internazionale nel tentativo d'ottenere un cessate il fuco in Libano

Lettura in corso:

Sono ore frenetiche per la diplomazia internazionale nel tentativo d'ottenere un cessate il fuco in Libano

Dimensioni di testo Aa Aa

“Israele vuole arrivare al più presto ad una risoluzione delle Nazioni Unite”, ha detto il capo della diplomazia tedesca Frank-Walter Steinmeier che a Gerusalemme ha incontrato il Premier Ehud Olmert. Il ruolo di mediazione di Berlino s’intensifica, mentre la proposta libanese di dispiegare 15.000 uomini nel Sud del Paese ha aggiunto una nuova carta sul tavolo delle trattative. Per Beirut, la bozza di risoluzione preparata da Francia e Stati Uniti era troppo sbilanciata in favore d’Israele:

“Vogliamo conciliare le considerazioni israeliane, ma anche della Lega Araba e del Libano che ha deciso d’inviare le proprie truppe nel Sud” – ha detto Amr Moussa, segretario generale della Lega Araba. Meta non facile da raggiungere visto che anche Parigi e Washington divergono su alcuni punti: ritiro progressivo d’Israele per lasciar posto alle truppe libanesi secondo la Francia; permanenza di Tsahal fino al dispiegamento d’una forza internazionale per gli Stati Uniti.