ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano, ospedali al collasso. L'allarme dell'Onu: "200.000 persone senza soccorsi"

Lettura in corso:

Libano, ospedali al collasso. L'allarme dell'Onu: "200.000 persone senza soccorsi"

Dimensioni di testo Aa Aa

La fitta campagna di bombardamenti che dura da quasi un mese sul Libano ha portato gli ospedali al collasso. In tutto il sud del paese sono finiti cibo, medicine e carburante, e le stesse ambulanze rischiano di essere colpite dagli aerei israeliani. Oltre ai più di mille morti civili si contano almeno 3000 feriti e un milione di senzatetto. Le organizzazioni umanitarie temono una vera e propria catastrofe, come spiega, da Ginevra, Jan Egeland, dell’organismo delle Nazioni Unite che si occupa di aiuti d’emergenza.

“Il Libano è oggi uno dei posti peggiori in termini di accessibilità umanitaria. Ci sono un paio di centinaia di migliaia di persone virtualmente irraggiungibili. E’ una tragedia, perché le parti in conflitto, Hezbollah e Israele, dovrebbero garantirci invece un accesso rapido”. Convogli carichi di generi di prima necessità sono in marcia verso il Libano, ma, a causa delle precarie condizioni di sicurezza, solo pochi sono riusciti ad arrivare indenni a destinazione.