ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Caos nei principali aeroporti di tutto il mondo

Lettura in corso:

Caos nei principali aeroporti di tutto il mondo

Dimensioni di testo Aa Aa

Centinaia di voli cancellati in tutta Europa. Ore di ritardo negli arrivi da Londra e da altri aeroporti del Regno Unito come conseguenza dell’allarme terrorismo. E’ stata una giornata molto difficile per il trasporto aereo. “Stanno cercando – dice un passeggero ad Amsterdam – di cambiare l’itinerario di chi aveva una coincidenza a Heathrow. C‘è chi deve andare a Hong Kong, chi negli Stati Uniti. Cercano di metterci su voli diretti”.

Lunghe file anche a Francoforte: l’aeroporto tedesco ha dovuto accogliere alcuni voli a lunga percorrenza destinati a Londra e dirottati quando lo scalo britannico è stato chiuso agli aerei in arrivo. Anche qui, i controlli più severi hanno provocato ritardi.
“Ho paura – dice un passeggero tedesco -, ma spero che tutti facciano bene il proprio lavoro, controllando tutto ciò che viene portato a bordo. Bisogna avere pazienza: ci vorrà più tempo, ma la sicurezza deve avere la massima priorità”.

“Io non credo che la minaccia terroristica sia cosi’ grave come vogliono farci credere – afferma un passeggero americano -. Certo, il terrorismo esiste, ma personalmente non mi sento così minacciato”. All’aeroporto parigino Charles de Gaulle è stato messo in atto il piano di massima sicurezza previsto in caso di grave minaccia terroristica. Ripercussioni dell’allerta di Londra, in termini di disagi e ritardi, si sono avute in tutto il mondo, fino in Giappone e Australia.