ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Carlo d'Inghilterra "spiato", 3 arrestati

Lettura in corso:

Carlo d'Inghilterra "spiato", 3 arrestati

Dimensioni di testo Aa Aa

Che le conversazioni telefoniche di Carlo d’Inghilterra e della sua famiglia fossero intercettate, lo si sospettava da tempo, con tutte le clamorose rivelazioni della stampa popolare che si sono susseguite negli anni. Ora il caso è scoppiato: la polizia ha arrestato martedì 3 uomini, di 35, quarantotto e cinquant’anni, con l’accusa di intercettazioni telefoniche illegali. Uno dei 3 è Clive Goodman, giornalista, responsabile degli affari del palazzo reale per “News of the world”, quotidiano popolare tra i più diffusi nel Regno Unito.
La redazione del giornale, proprietà del magnate australiano-americano dei media Rupert Murdoch, è stata perquisita oggi.
Secondo l’inchiesta, le intercettazioni venivano fatte all’esterno di Clarence House, residenza del principe Carlo nel centro di Londra, con sofisticate apparecchiature radio, simili a quelle utilizzate dai servizi segreti.