ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano, bombardato anche un corteo funebre

Lettura in corso:

Libano, bombardato anche un corteo funebre

Dimensioni di testo Aa Aa

Le speranze di una soluzione pacifica sono riposte in un accordo, forse prossimo, alle Nazioni Unite, ma il conflitto tra Israele e Hezbollah ha conosciuto un’altra giornata particolarmente violenta. Il sud del Libano continua a essere bombardato dalle forze armate israeliane, che si preparano a intensificare l’offensiva. Volantini lanciati su città e villaggi libanesi annunciano che Tsahal tirerà su tutto cio’ che si muove nella zona dove è in vigore il coprifuoco a tempo indefinito.

Il bilancio di 28 giorni di guerra ha superato la soglia dei 1.000 morti libanesi e ha raggiunto le 100 unità israeliane, con l’uccisione martedì di due soldati. Il responsabile delle operazioni militari del nord d’Israele, generale Udi Adam, è stato affiancato nel comando da un ufficiale più anziano, segno che il governo non è soddisfatto di come sta andando la guerra.
La capitale libanese Beirut è sempre sotto il tiro di missili e artiglieria. Sono saliti a 29 i morti nel bombardamento navale di lunedì del quartiere misto sciita-cristiano di Shiya. Nel villaggio meridionale di Gaziyeh, i caccia israeliani hanno colpito per due volte il corteo funebre per i 14 civili morti il giorno prima in un bombardamento. Almeno altri 6 civili, che partecipavano al funerale, sono stati uccisi.