ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele torna a colpire la periferia sud di Beirut

Lettura in corso:

Israele torna a colpire la periferia sud di Beirut

Dimensioni di testo Aa Aa

Una nuova ondata di bombardamenti israeliani ha colpito la scorsa notte la zona sud di Beirut, roccaforte del movimento sciita Hezbollah. Era da alcuni giorni che la capitale libanese, pur presa di mira pesantemente dalle Forze armate israeliane nella guerra lanciata il 12 luglio scorso, non veniva bombardata.

Anche nel sud del Paese ci sono stati intensi bombardamenti. Colpiti in particolare Nabatiyeh e
diversi villaggi dell’altopiano dell’Iqlim al Toufah e su insediamenti sulle rive del fiume Litani come a
Marjayun e Maqmoudiyieh, oltre che nella valle orientale della Bekaa, ad est di Baalbek.

Sono ormai più di 900 secondo il premier Siniora le vittime libanesi della guerra. Ma il bilancio resta assolutamente approssimativo. L’esercito israeliano, che ha schierato più di diecimila uomini all’interno del confine sud del Libano, sta lottando per conquistare tre colline strategiche, in territorio libanese, e incontra un feroce resistenza da parte degli Hezbollah.

Un comunicato del ministero israeliano della difesa ha fatto sapere che è stata occupata una fascia di territorio che ingloba venti villaggi libanesi e si estende fino a sei chilometri. Non è stato comunque precisato se sia stata completata l’offensiva pianificata contro Hezbollah.