ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giornata nera anche in territorio israeliano: 8 civili uccisi dai razzi Hezbollah

Lettura in corso:

Giornata nera anche in territorio israeliano: 8 civili uccisi dai razzi Hezbollah

Dimensioni di testo Aa Aa

Si aggrava il bilancio dei civili israeliani morti nella pioggia di oltre cento missili Katyusha lanciati dalla milizie Hezbollah sulla fascia settentrionale di Israele. Sono morte 8 persone: il peggior record dall’inzio della guerra per una sola giornata di combattimenti. E il numero di civili israeliani uccisi dal 12 luglio ad oggi sale a 27.

I razzi dei guerriglieri sciiti hanno colpito le città di San Giovanni d’Acri in Galilea e Maalot Tarhisha, dove sono state centrate alcune abitazioni facendo registrare il maggior numero di morti. Almeno 28 poi i feriti fra la stessa San Giovanni d’Acri, Kiryat Shmona e Hurfeish. Intanto gli scontri fra Hezbollah e l’esercito con la stella di David avvenuti nel Sud del Libano sono costati la vita a due soldati israeliani mentre altri due sono rimasti feriti.

Secondo i dati forniti da Tel Aviv, dall’inizio delle ostilità le milizie Hezbollah libanesi hanno bersagliato lo Stato ebraico con più di due mila razzi.