ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cuba col fiato sospeso sulle sorti di Castro

Lettura in corso:

Cuba col fiato sospeso sulle sorti di Castro

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono ore di grande incertezza e di tensione a Cuba. Nonostante le manifestazioni di piazza di chi sostiene pubblicamente Fidel Castro, l’isola caraibica deve accontentarsi delle dichiarazioni ufficiali per conoscere lo stato di salute del suo lider maximo, ricoverato per un delicato intervento chirurgico. Nelle scorse ore il portavoce del governo ha letto un comunicato che avrebbe scritto lo stesso Castro: si parla di condizioni stabili, sottolineando che “se abbellire le notizie non sarebbe etico, le brutte notizie favorirebbero il nemico.”

E il nemico sono gli Stati Uniti. Washington ha sinora escluso che il comandante sia già morto. Di certo si sa che i poteri sono passati a Raul Castro, il fratello da tempo designato alla successione. In questo momento di transizione l’opposizione moderata invita alla calma. Le dichiarazioni di uno dei suoi maggiori esponenti, Osvaldo Paya:
“Sono ore di preoccupazione per tutta la popolazione cubana, dice. Per questo il nostro messaggio è un invito alla calma, alla serenità e all’ordine. Cuba è il nostro paese, e dobbiamo fare del nostro meglio per la nostra patria.”

L’emorragia intestinale per cui Castro è stato operato puo’ essere molto rischiosa per un uomo di ottant’anni, hanno ammesso i medici. Undici milioni di cubani sono col fiato sospeso.