ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le truppe israeliane avanzano nel Sud del Libano

Lettura in corso:

Le truppe israeliane avanzano nel Sud del Libano

Dimensioni di testo Aa Aa

Via libera all’esercito israeliano d’espandere l’offensiva di terra nel Sud del Libano. Il consiglio di difesa riunitosi ieri in tarda serata ha approvato un’operazione che spinga le truppe di Tsahal fino al fiume Litani. Un’indicazione piuttosto ampia, visto che il corso del fiume si sviluppa fra cinque e trenta chilometri dalla frontiera israelo-libanese.

Secondo la polizia libanese, le milizie Hezbolaah e le truppe israeliane si sono nuovamente affrontate nell’area di tre villaggi del Sud: Taibe, Aadaisse e Kfar Kila. “L’unica possibilità per forze internazionali di entrare in quella zona – dice il deputato israeliano Matan Vilna’i – è che prima siamo noi ad occuparci di combare gli Hezbollah. Solo dopo potremo lasciare l’area all’esercito libanese o ad altre forze”.

Ieri sera lo Stato ebraico ha fatto una nuova chiamata ai riservisti: secondo i media israeliani sono venti mila gli uomini impegnati nelle operazioni militari. Intanto l’aviazione ha effettuato nuovi seppur sporadici raid, nonostante il cessate il fuoco, in particolare nella zona di Hermel, a circa quindici chilometri dal confine siriano. Durante le operazioni notturne sono rimasti feriti tre camionisti e quattro ufficiali di frontiera libanesi. Per il terzo giorno consecutivo, obiettivo dell’esercito israeliano è Masnaa, passaggio verso la Siria.