ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Diplomazia, la Francia s'avvicina all'Iran

Lettura in corso:

Diplomazia, la Francia s'avvicina all'Iran

Dimensioni di testo Aa Aa

La diplomazia al lavoro per risolvere il conflitto israelo-libanese segna una svolta destinata a far discutere. Il ministro francese degli esteri Philippe Douste Blazy ha incontrato a Beirut il suo omologo iraniano Manusher Mottaki e ha riconosciuto a Teheran un importante ruolo di stabilizzazione in Medio Oriente. Cioè il contrario di quanto sostengono gli Stati Uniti. Nella riunione di ieri del Consiglio di sicurezza dell’Onu, il ministro libanese degli esteri Tarek Mitri ha ribadito la richiesta di un “cessate il fuoco” immediato e ha sollecitato l’apertura di un’inchiesta internazionale sul bombardamento di Cana.

Gli ha risposto l’ambasciatore israeliano all’Onu, Dan Gillerman, che ha accusato Beirut di essersi lasciata prendere in ostaggio da Hezbollah, di giustificarne la violenza e di aver permesso che il Libano si trasformasse da Paese pacifico e dinamico in rifugio del terrorismo. Il Consiglio di sicurezza ha inoltre prolungato di un mese il mandato della Forza delle Nazioni Unite in Libano (Finul), mentre giovedì comincerà la discussione sulla nuova forza internazionale di pace.