ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crescita, disoccupazione, inflazione in zona Euro: la BCE rialzerà i tassi

Lettura in corso:

Crescita, disoccupazione, inflazione in zona Euro: la BCE rialzerà i tassi

Dimensioni di testo Aa Aa

La disoccupazione in Germania scende ai livelli più bassi degli ultimi due anni. La prima economia europea è in crescita cosi’ l’inflazione va tenuta sotto controllo. Sono questi i dati di riferimento che a partire dal paese che si sta scrollando di dosso il titolo di malato d’Europa e che attende una ripresa anche nei consumi, fotografano il consolidarsi di un avanzamento della crescita economica nei dodici paesi dell’euro.

La produzione, i nuovi ordini, la creazione di posti di lavoro hanno leggermente rallentato il passo in questo ultimo mese in Europa, così non hanno fatto i prezzi. La ripresa economica va dunque sorvegliata. C‘è di buono che l’indice PMI, risultato di un monitoraggio di tremila imprese europee, resta ben al disopra di quota 50, la soglia oltre la quale si registra l’espansione economica.

Il calo generalizzato di questo mese, solo la Francia mantiene costante il segno più nella produzione manifatturiera, indica che le pressioni inflazionistiche possono farsi più forti. L’aumento dei prezzi petroliferi, oltre 20% in un anno, è tra i primi fattori determinanti e i segnali per i costi energetici sono tutti in salita.

La sfida è quindi di stabilizzare la crescita; la Commissione Europea ritiene possibile anche superare a fine anno il tasso previsto del 2,1 per cento. Giovedì un nuovo rialzo dei tassi da parte di Jean Claude Trichet è dato quasi per certo. Sarebbe il quarto consecutivo. La politica antiinflattiva della Banca Centrale Europea potrebbe portare a rialzi fino al 3,5% entro fine 2006.