ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Rice è convinta che una tregua stabile e duratura per la crisi in Libano sia in vista

Lettura in corso:

La Rice è convinta che una tregua stabile e duratura per la crisi in Libano sia in vista

Dimensioni di testo Aa Aa

Condoleeza Rice ha lasciato Gerusalemme con la promessa di un cessate il fuoco entro la settimana. Dopo il dramma di Cana la diplomazia internazionale è costretta a cercare una svolta nella crisi in Libano:
“Riparto per Washington con un consenso accresciuto riguardo la necessità e di un cessate il fuoco e di una riconciliazione duratura – ha detto il segretario di Stato americano. Credo si possano raggiungere entrambi in settimana e credo che solo in questo modo i libanesi potranno controllare il loro Paese e il proprio futuro”.

Intanto s’intensifica l’attività diplomatica francese: il ministro degli Esteri Philippe Douste-Blazy è alla sua seconda visita a Beirut in meno di due settimane, per contribuire alla ricerca di uno sbocco alla crisi fra Israele e Libano.

Ieri il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite si è riunito d’urgenza ma pur esprimendo schok per la morte di civili durante il bombardamento di Cana, non ha formulato una condanna netta. La difficoltà della comunità internazionale, e dell’Onu in particolare, ad esprimere una posizione forte durante questa crisi, viene percepita con sdegno da parte della popolazione libanese. Gli assalti a Beirut agli uffici delle Nazioni Unite sono il segno di questo disagio, sfociato in una foga distruttiva.