ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Agenzie umanitarie al lavoro nel sud del Libano grazie alla tregua di 48 ore


mondo

Agenzie umanitarie al lavoro nel sud del Libano grazie alla tregua di 48 ore

In Libano le agenzie umanitarie internazionali tirano il fiato. La sospensione di due giorni dei raid aerei israeliani permette, in parte, il trasporto degli aiuti. La Croce Rossa è già presente in alcune località del sud, come Marjayoun e Tiro, ma raggiungerle non è semplice.

Prima del conflitto, tra Beirut e Tiro si impiegava meno di un’ora e mezzo di viaggio, ma attuamente ce ne vogliono piu’ di sei, dato che le strade principali sono impraticabili. “Stiamo cercando di fare quello che possiamo nei villaggi vicini alla frontiera con aiuti sanitari – dice un volontario della Croce Rossa – Domani tenteremo di far arrivare anche camion con derrate alimentari”

Un primo convoglio della Croce Rossa incaricato di evacuare civili, ha raggiunto oggi Bint Jbeil, parzialmente devastata dopo i furiosi combattimenti dei giorni scorsi tra le truppe israeliane e i guerriglieri hezbollah. Verso il Libano meridionale, in particolare a Tiro e a Cana, sono diretti anche i convogli umanitari delle Nazioni Unite, partiti oggi da Beirut.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Strage a Cana, nel sud del Libano: oltre 50 vittime, molti bambini