ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano: in 16 giorni 600 morti. Continuano i raid israeliani su Beka'a

Lettura in corso:

Libano: in 16 giorni 600 morti. Continuano i raid israeliani su Beka'a

Dimensioni di testo Aa Aa

Si intensifica l’offensiva israeliana in Libano dopo i bombardamenti di ieri. Questa notte piu’ di 50 raid aerei in meno di mezz’ora sono stati compiuti nella parte meridionale della valle della Beka’a, nel Libano orientale. Ad essere preso di mira è stato uno dei campi fortificati di Hezbollah, quello di Qilia Dalafa. Un campo strategico per l’accesso al Libano meridionale che ospita alcune rampe lanciamissili usate dai guerriglieri.

Intanto il consiglio dei ministri libanese ha deciso di inviare a Roma il presidente del Parlamento lo sciita Nabih Berri per rappresentarlo nel dialogo diplomatico con l’Occidente. Berri era stato indicato nei giorni scorsi dal leader di Hezbollah, Hassan Nasrallah come unico interlocutore legittimato per lo scambio dei due soldati israeliani rapiti.

E dal Libano arrivano anche le prime cifre ufficiali. Secondo il ministro della Sanità Mohammad Khalife dall’inizio dell’offensiva israeliana ad oggi in Libano sarebbero morte circa 600 persone.