ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I dintorni di Tiro sotto il fuoco israeliano. Ormai 750 mila gli sfollati

Lettura in corso:

I dintorni di Tiro sotto il fuoco israeliano. Ormai 750 mila gli sfollati

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono le città e i villaggi intorno a Tiro a trovarsi sotto il fuoco israeliano dopo l’attacco di ieri al centro della città. In mattinata diversi civili sono stati fatti evacuare verso gli ospedali, mentre in migliaia sono in fuga verso nord. “Guardate – dice un abitante di Tiro mostrando dei pupazzi -. Ecco che cosa bombarda Israele. Sono dei razzi di Hezbollah questi?”

I raid di ieri nel centro della città portuale hanno distrutto un palazzo di sette piani e ferito almeno 13 persone, fra cui sei bambini. Secondo l’esercito israeliano, l’edificio ospitava gli uffici di Sheikh Nabil Kaouk, leader di Hezbollah nel sud. Il condominio però era vuoto al momento dei bombardamenti, che hanno danneggiato pesantemente tutta l’area. L’aviazione e l’artiglieria israeliana hanno bombardato stamattina vari obiettivi nel sud del Libano e a nord di Beirut, e tre camion che trasportavano medicinali e viveri provenienti dalla Siria. Due autisti sono rimasti uccisi.

Diversi razzi di Hezbollah hanno colpito il nord d’Israele, ma senza fare vittime. Secondo cifre fornite dal governo libanese, sono ormai 750 mila in tutto il paese le persone che hanno dovuto lasciare le loro case.