ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Georgia: morti e feriti nell'operazione militare nella gola di Kodori

Lettura in corso:

Georgia: morti e feriti nell'operazione militare nella gola di Kodori

Dimensioni di testo Aa Aa

Una semplice missione di ripristino dell’ordine. Cosi’ le autorità georgiane definiscono l’operazione condotta ieri nella gola di Kodori, al confine con l’Abkhazia. Un’operazione costosa se si confermera’ la notizia di una cinquantina di feriti e di un numero imprecisato di morti.

La gola di Kodori è controllata da un comandante georgiano ribelle al governo del presidente Saakashvili. Il territorio consente il passaggio in Abkazia, regione del Mar Nero pure sfuggita al controllo di Tbilisi.

La mobilitazione di 1500 soldati ha suscitato la protesta di Mosca che ha accusato le autorità georgiane di voler destabilizzare la regione. Accuse respinte dal ministro degli esteri Bezhuashvili.
“Non vedo alcuna violazione degli accordi presi in passato, ha detto. Smentiamo fermamente l’ipotesi dell’intervento militare nella zona, dove non vi è alcun tipo di dispiegamento, né ora né in futuro.”

La tensione nell’area ha avuto ripercussione in un’altra zona calda dell’ex repubblica sovietica: l’Ossezia del sud – il suo presidente ha promesso appoggio all’Abkhazia in caso di conflitto aperto con Tiblisi.