ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele riconosce la morte di 4 suoi soldati

Lettura in corso:

Israele riconosce la morte di 4 suoi soldati

Dimensioni di testo Aa Aa

Israele riconosce la morte dei suoi soldati, in un primo momento negata: sono 4 le vittime militari dell’avanzata israeliana in territorio libanese ieri. Due dei soldati erano a bordo di un elicottero Apache, che si è schiantato nel nord di Israele. L’attacco è stato rivendicato dagli Hezbollah, ma Israele non conferma. Una commissione militare indagherà sul caso e per ora non esclude nessuna ipotesi: dal lancio di un razzo ad un semplice incidente.

L’esercito si è fatto strada nel territorio libanese dal villagio di Maroun al Ras fino alla strategica collina di Bint Jbeil, a circa 4 chilometri dalla frontiera. Due altri soldati sono rimasti uccisi nei violenti scontri con la guerriglia sciita in Libano. Una ventina i militari feriti, alcuni sono stati trasportati in elicottero, per raggiungere gli ospedali di Haifa.

Gli Hezbollah hanno rivendicato alcuni attacchi in cui avrebbero colpito 5 carri armati. Conquistate le prime posizioni, l’esercito israeliano mira a continuare la sua marcia nel sud del Libano, per colpire sul terreno i combattenti sciiti e porre fine ai lanci di razzi sulle città israeliane.