ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Diplomazie internazionali in allarme per la crisi israelo - libanese. Oggi la Rice in Medio Oriente

Lettura in corso:

Diplomazie internazionali in allarme per la crisi israelo - libanese. Oggi la Rice in Medio Oriente

Dimensioni di testo Aa Aa

Riunione d’emergenza ieri del governo libanese, sempre piu’ preoccupato per l’acutizzarsi delle violenze tra Israele e la milizia Hezbollah. Il primo ministro Seniora, alle prese con un Paese al collasso per la distruzione di molte arterie di collegamento, ha avviato contatti con i militanti.

“Stiamo lavorando per arrivare a un cessate il fuoco – ha dichiarato -. Ci speriamo ancora, ma non sottovalutiamo le difficoltà. Ce ne sono molte”. E una rapida fine delle ostilità è tra i primi obiettivi anche del ministro degli esteri italiano D’Alema, che mercoledi’ a Roma presiederà, assieme al segretario di stato americano Condoleeza Rice, di ritorno dal tour mediorientale, la conferenza internazionale sul Libano.

Piu’ vicina alla posizione americana, che finora ha rifiutato l’ipotesi di un cessate il fuoco unilaterale di Israele, è invece la Germania. Il ministro degli esteri Steinmeier, in visita al Cairo, ha sottolineato: “Stiamo cercando di creare le condizioni che portino a un cessate il fuoco duraturo”. E proprio ieri, alla notizia dell’ingresso di blindati in territorio libanese, la Casa Bianca ha riaffermato il diritto di Israele alla difesa.