ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attentati a catena insanguinano Baghdad e Kirkuk, circa 60 le vittime

Lettura in corso:

Attentati a catena insanguinano Baghdad e Kirkuk, circa 60 le vittime

Dimensioni di testo Aa Aa

Domenica di sangue in Iraq. Una sessantina di persone hanno perso la vita in una serie di attentati che hanno avuto luogo a Baghdad e Kirkuk. Un kamikaze ha fatto esplodere un veicolo imbottito di esplosivo nei pressi del mercato di Jamila e vicino a un commissariato di polizia, mentre una bomba scoppiava davanti alla sede del consiglio municipale di Sadr City. Circa 42 i morti e più di 90 i feriti, soprattutto operai di etnia sciita.

Kirkuk, 250 chilometri a nord di Baghdad, è una città multietnica, dove le tensioni tra arabi, turchi e turcomanni sono intense. Qui, davanti agli uffici del tribunale, un’autobomba ha ucciso una ventina di persone e ne ha ferite circa 90. In prevalenza avvocati e agenti di polizia. I familiari delle vittime hanno preso d’assalto gli ospedali, costringendo le forze dell’ordine a intervenire sparando colpi di avvertimento, per tenere a bada la folla inferocita.